È stato presentato oggi a Vicenza, nella sede dell’Associazione Italiana Calciatori, #FACCIAMOGLIUOMINI, il progetto dell’AIC volto alla prevenzione e al contrasto della violenza sulle donne in attuazione della convenzione di Istanbul. Sostenuto dal Dipartimento delle pari opportunità, il progetto è stato presentato dal Presidente AIC Damiano Tommasi insieme a Fabio Poli e Biancamaria Mettifogo, dalla senatrice Daniela Sbrollini, dall’assessore risorse umane del Comune di Vicenza Valeria Porelli, dalla Presidente di “Donna chiama Donna Onlus” Maria Zatti e dalla Direttrice di SOS Villaggi dei bambini di Vicenza Piera Moro.

“Questa è una campagna molto importante che coinvolge gli uomini” – ha detto il Presidente Tommasi – “e la nostra categoria è prevalentemente composta da uomini. Abbiamo deciso di scendere in campo e prenderci delle responsabilità cercando di veicolare un messaggio forte, e dare forza a chi porta avanti una battaglia e si adopera per affrontare questa tematica quotidianamente. È un percorso che ha bisogno di visibilità e il progetto vuole proprio evidenziare la tematica e le possibili vie di uscita. Il nostro ruolo oggi è quello di lanciare in aria la palla e tenerla in gioco il più possibile”.

Il simbolo della campagna è il NARCISO, un fiore stupendo che, a causa delle leggende e delle simbologie che lo circondano, è diventato anche un vero e proprio aggettivo declinato al maschile, dal significato tutt’altro che positivo. L’obiettivo di #FACCIAMOGLIUOMINI è quello di stravolgere l’accezione negativa del termine, rendendo il “narciso” un simbolo di rispetto e amore per gli altri, specialmente per le donne.

“Non è un progetto di comunicazione” – ha aggiunto Fabio Poli Direttore organizzativo AIC – “ma di impegno, in forza del quale crediamo che ognuno debba fare la propria parte”.

Non è la prima volta che AIC dimostra sensibilità nei confronti del tema della violenza sulle donne: dopo “Un rosso alla violenza” (progetto in collaborazione con Lega Serie A e WeWorld Onlus) e “Gol” (campagna social), è stato deciso di partecipare al Bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità – per dare un segnale forte da parte del mondo del calcio al contrasto della violenza di genere.

Il progetto, patrocinato da tutte le componenti del mondo del calcio (FIGC, Lega A, Lega B, Lega Pro, LND, AIAC, AIA) prevede una serie di iniziative:

– Adesione da parte dei calciatori

– Lancio di uno spot con protagonisti i calciatori

– Convegni/incontri nelle università

– Giornata speciale di campionato il 24/11 (coinvolgimento di tutte le Leghe)

– Dipartimento Senior AIC: maglie #facciamogliuomini utilizzate durante la AIC League

#facciamogliuomini vuole sottolineare l’importanza di mettere gli uomini al centro del progetto: partire da loro per sensibilizzare i giovani e la società in genere alla cultura del rispetto e della non violenza. Il calcio, al di là degli stereotipi, viene così messo al centro di un messaggio importante e i calciatori prima di tutto, in quanto uomini e poi come persone capaci di arrivare al “pubblico”, diventano lo strumento migliore per veicolare tale messaggio con maggior incisività.